Come diseredare parenti serpenti ?

imagesDiseredare qualcuno nel proprio testamento è un forte gesto simbolico che implica, per chi lo subisce, un certo discredito sociale.

Lo si può fare per punire un futuro erede a causa, per esempio, del suo cattivo comportamento nei propri confronti o verso altri parenti. Con la diseredazione, infatti, si impedisce per sempre a un futuro erede legittimo – tale, cioè, per legge – di acquistare il patrimonio del defunto. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in NORMATIVA, Successioni | Contrassegnato , | Lascia un commento

Bonus arredi 2013 – 2014

ArrediI contribuenti che fruiscono della detrazione per interventi di recupero del patrimonio edilizio possono fruire di un’ulteriore riduzione d’imposta per l’acquisto di mobili, nonché per l’acquisto di grandi elettrodomestici di classe energetica non inferiore alla A+, nonché A per i forni, per le apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica, finalizzati all’arredo di immobili oggetto di ristrutturazione. La detrazione, che va ripartita tra gli aventi diritto in dieci quote annuali di pari importo, spetta sulle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014 ed è calcolata su un ammontare complessivo non superiore a 10.000 euro. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in NORMATIVA, Ristrutturazioni e bonus | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Detrazione acquisto mobili/elettrodomestici: Legge di stabilità 2014

EnergeticaLa Legge di stabilità 2014 (art. 1, comma 139) ha prorogato dal 31 dicembre 2013 al 31 dicembre 2014 la detrazione IRPEF del 50%, riconosciuta ai soggetti che usufruiscono della detrazione per interventi di recupero del patrimonio edilizio, per le spese sostenute per l’acquisto di mobili finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione nonché di grandi elettrodomestici rientranti nella categoria A+ (A per i forni).

Pertanto, l’agevolazione spetta per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014 ed è calcolata su un importo non superiore a euro 10.000.

Si evidenzia, inoltre, che recentemente l’art.1, comma 2, lett. a), D.L. n. 151/2013 ha soppresso il limite posto dalla Legge di stabilità, con il quale si prevedeva che l’ammontare della spesa agevolabile non potesse essere superiore a quello dei lavori di ristrutturazione cui la stessa deve essere necessariamente collegata.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Detrazioni, NORMATIVA | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Creare file Pdf/A per la Pubblica Amministrazione

Pdf/A

Tra gli innumerevoli adempimenti burocratici verso la Pubblica Amministrazione, è stata data la possibilità ai contribuenti di inviare documentazione in formato elettronico.

Fin qui tutto semplice e funzionale ma….. i documenti inviati devono essere in formato elettronico PDF/A vers.1 .

Tale formato, sostanzialmente diverso dal più noto e diffusissimo Pdf, ha la particolarità di dover essere creato con applicazioni software costose quale ad esempio Adobe Acrobat, da non confondere con Acrobat reader, soluzione gratuita che consente solo la lettura dei file pdf e non la loro creazione. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in MONDO INFORMATICO, Trucchi e tips | Contrassegnato , | Lascia un commento

A decorrere dal 2014 il saggio degli interessi legali è fissato all’1%

Interessi È stato pubblicato sulla G.U. 13 dicembre 2013 n. 292, il Decreto 12 dicembre 2013 con il quale il MEF ha fissato la misura del saggio degli interessi legali, di cui all’art. 1284 c.c., all’1% in ragione d’anno, con decorrenza dal 1° gennaio 2014.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in interessi | Contrassegnato , | Lascia un commento

Comodato gratuito e imposta di Registro

ComodatoSe verbale, è soggetto all’obbligo di registrazione esclusivamente in caso di enunciazione in altri atti

Il comodato è il contratto con il quale una parte, detta comodante, consegna all’altra, detta comodatario, una cosa mobile o immobile, affinché se ne serva per un tempo o un uso determinato, con l’obbligo di restituire la stessa cosa ricevuta, ma senza essere tenuta a pagare alcun corrispettivo (articolo 1803, comma 1, del codice civile). Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Registro | Contrassegnato , , | 13 commenti

Svalutazioni delle rimanenze di immobili sempre indeducibili

ImmobiliCon la risoluzione n. 78  del 12 novembre 2013, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che la svalutazione delle rimanenze dei beni valutati a costo specifico è fiscalmente irrilevante. Conseguentemente, le imprese che vi procedono sono obbligate ad effettuare in sede di dichiarazione una variazione in aumento, che va a neutralizzare sotto il profilo fiscale la componente negativa iscritta a Conto economico.  Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Immobili, Irpef Ires, NORMATIVA | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Art.62 agroalimentare: abrogato o no ?

agroalim Con nota n. 5401 del 26 marzo 2013, il Ministero dello Sviluppo Economico ha formulato un parere in risposta al quesito giuridico posto da Confindustria con lettera del 26 febbraio 2013, nel quale è stato asserito che l’articolo 62 del D.L. 1/2012 dovrebbe essere disapplicato, per quanto attiene ai termini di pagamento ed alle sanzioni amministrative ivi stabilite, in quanto sarebbe stato “implicitamente abrogato” dal … Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Alimenti | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Dal 1/10/2013 aliquota iva al 22% ?

aumento iva Si, secondo la legge oggi in vigore «a decorrere dal 1° ottobre 2013, l’aliquota dell’imposta sul valore aggiunto del 21 per cento è rideterminata nella misura del 22 per cento» (articolo 40, comma 1-ter, decreto legge 6 luglio 2011, n. 98). Quindi, per bloccare questo aumento Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Iva | Contrassegnato , | Lascia un commento

Certificazione energetica e affitto: ecco come fare

EnergeticaNei contratti di locazione la certificazione energetica è obbligatoria, ma solo in alcune regioni. Ecco una guida per sapersi orientare.

La domanda fatidica è: è obbligatorio presentare l’Attestato di Certificazione Energetica nei contratti di affitto, o locazione?

La risposta è: dipende. in alcune regioni infatti tra le varie documentazioni di un contratto d’affitto è necessario inserire anche il certificato energetico dell’immobile, mentre altre regioni non hanno l’obbligatorietà nei casi di locazione. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Immobili, NORMATIVA | Contrassegnato , , | Lascia un commento

I codici attività Ateco

AtecoOgni attività economica viene riconosciuta dalla pubblica amministrazione, mediante un codice numerico definito codice Ateco.

Il lunghissimo elenco edito dall’Istat risale all’anno 2007 e da allora nessun aggiornamento è intervenuto.

Di facile utilizzo, l’elenco costituisce l’unica base dati ufficiale per interfacciarsi correttamente con i numerosi adempimenti amministrativi, fiscali, giudiziari che accompagnano la vita di una azienda indipendentemente dalle sue dimensioni.

 

Codici attività Ateco 2007

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Dichiarazioni telematiche | Contrassegnato , | Lascia un commento

Vendere e comprare in Europa: NO senza autorizzazione

intraA fini di adeguamento alla normativa europea in materia di operazioni intracomunitarie e di contrasto delle frodi, l’articolo 27 del decreto legge del 31 maggio 2010, n. 78, convertito dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, ha a suo tempo introdotto specifiche misure volte a garantire un più stretto monitoraggio dei contribuenti che effettuano operazioni intracomunitarie e l’affidabilità dei dati relativi alle controparti negli scambi commerciali.  Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Intrastat | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Collaboratore familiare: niente contributi

impresa familiare

Con Circolare 10 giugno 2013, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha chiarito che le imprese operanti nel settori dell’artigianato, agricoltura e commercio possono avvalersi dei collaboratori familiari senza dover versare contributi integrativi aggiuntivi, se l’attività svolta è  Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Inps | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Tasse e festività: quando la proroga ?

festa Premessa – L’art. 18, co. 1, D.Lgs. 241/1997, stabilisce che i versamenti di ritenute, imposte, contributi, ecc., contemplati dall’art. 17, D.Lgs. 241/1997, devono essere effettuati entro il giorno 16 del mese di scadenza (usualmente, dunque, entro il giorno 16 del mese successivo a quello di riferimento), precisando comunque che “se il termine scade di sabato o di giorno festivo il versamento è tempestivo se effettuato il primo giorno lavorativo successivo”. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Scadenze | Contrassegnato , , | 1 commento

Distacco dipendenti esente Iva soltanto se l’operazione è neutra

personaleNessun vantaggio economico deve derivare dal prestito di personale. Cioè, è necessario che la vicenda non comporti guadagni né per il distaccante né per il distaccatario

La Corte suprema, con la sentenza 14053 del 3 agosto, si è pronunciata sul dibattuto tema dell’assoggettabilità a Iva di un’operazione qualificata dalle parti come “prestito di personale”. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Lavoro e dipendenti | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Equitalia:stop pignoramenti sulle pensioni

EquitaliaNotizie di stampa del 23 aprile 2013, riportano il dietrofront di Equitalia alle procedure di pignoramento delle pensioni per ruoli scaduti.

Giova ricordare che Equitalia spa è un soggetto abilitato alla riscossione dei tributi, con decreto ministeriale abilitativo. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Equitalia | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Le dimissioni del collegio sindacale

crisi impresaUna questione di particolare attualità è la sostituzione dei sindaci che non vogliano essere confermati in sede di rinnovo cariche, soprattutto nelle situazioni di crisi d’impresa laddove, magari, il collegio non viene remunerato da anni o si intravedano all’orizzonte rischi di concordato preventivo o, addirittura, di fallimento della società. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Collegio sindacale | Contrassegnato , , | 2 commenti

Per le agevolazioni “prima casa” prevale il dato anagrafico: Cassazione

Prima casaCon Sentenza 5 aprile 2013, n. 8415, la Corte di Cassazione ha ribadito che può beneficiare delle agevolazioni fiscali spettanti per l’acquisto della prima casa solo il contribuente che può dimostrare, sulla base dei dati anagrafici, di risiedere o di lavorare nel Comune in cui è stato acquistato l’immobile. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Immobili | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Associazioni sportive dilettantistiche: chiarimenti contabili e fiscali

Asd

 Con Circolare 24 aprile 2013, n. 9, l’Agenzia della Entrate ha fornito chiarimenti in merito agli adempimenti contabili e formali necessari per accedere alle agevolazioni fiscali previste dalla Legge n. 398/1991 per le associazioni e le società sportive dilettantistiche.

Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Enti non commerciali, Irpef Ires, Iva, Sanzioni | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Il compenso è occasionale fino a € 5.000 annui totali

Compenso occasionale

 

L’art. 44, c. 2 del D.L. 269/03, convertito in L. 326/03, ha disposto l’iscrizione alla Gestione Separata, a decorrere dal 1° gennaio 2004, dei lavoratori autonomi occasionali, ma solo per redditi fiscalmente imponibili superiori a 5.000 euro nell’anno solare, considerando la somma dei compensi corrisposti da tutti i committenti occasionali. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Inps | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Orrori da gustare

orrori da gustare

Per definizione il genere umano è onnivoro .

Ma quale individuo vivente può essere identificato senza nessun ragionevole dubbio come l’ onnivoro per eccellenza ? Sicuramente lui : Andrew Zimmern. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in LIFE | Contrassegnato | Lascia un commento

Esportatori abituali e Iva

BandiereGli esportatori abituali che fatturano ai propri clienti in regime di non imponibilità IVA, ove acquistino prodotti e servizi dai propri fornitori subendo la rivalsa ordinaria del tributo, verrebbero a trovarsi in una situazione creditoria strutturale, con ciò dovendo immobilizzare ingenti risorse monetarie in attesa di poter ricevere a rimborso il credito ovvero di poterlo compensare con altre
imposte o contributi dovuti. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Esportazioni, Iva | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Compensazione contributi Inps da quadro RR di Unico

CompensazioneArtigiani e Commercianti: L’importo risultante a credito dal quadro “RR” del modello UNICO può essere portato in compensazione nel modello F24, in tutto o in parte.
La compensazione può essere effettuata fino alla data di presentazione della dichiarazione successiva a quella dalla quale risulta il credito. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Compensazioni, Inps | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

13 marzo 2013 : Papa Francesco

Papa francesco

 

 

Sono allo studio e lavoro.

Fuori piove ed in sottofondo ho sul monitor Skytg24.
Qualcosa dentro di me mi dice che stasera sarà la volta buona e mentre indugio nel pensiero, le immagini mostrano la piazza del Vaticano.

All’improvviso la fumata che è….. enormemente bianca e copiosa: abbiamo il nuovo Papa.

Non riesco neanche per un secondo a pensare di che nazionalità sia, quanti anni avrà ecc….ma penso cosa ci possa essere di più grande per un uomo. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in LIFE | Contrassegnato , | Lascia un commento

INPS: dal 2013 CUD non più spediti a domicilio

CUD

 

Con il messaggio n. 4428 del 13/3/2013, l’INPS ha reso noto che gli utenti dell’Istituto potranno trasmettere la richiesta del CUD all’indirizzo richiestaCUD@postacert.inps.gov.it, utilizzando anche la posta elettronica ordinaria.

Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Dichiarazioni telematiche, Inps | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Il professionista può impugnare la cartella esattoriale per l’IRAP non dovuta: Cassazione

Irap

Con Ordinanza 19 febbraio 2013, n. 4003, la Corte di Cassazione ha stabilito la legittimità per il professionista di impugnare la cartella di pagamento IRAP prima del versamento dell’imposta.Nel caso di specie, il contribuente, ritenendosi non soggetto ad IRAP, non aveva presentato la dichiarazione né versato l’imposta, e l’l’Amministrazione finanziaria aveva emesso la cartella sulla base della dichiarazione dei redditi.I giudici di legittimità hanno precisato che, per l’impugnazione della cartella, non è necessario il versamento dell’imposta e la successiva domanda di rimborso, quindi senza necessità di oneri diversi e più gravosi.
Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Irap | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Dichiarazione di successione senza allegare gli estratti catastali

certifcatastale

 

I dati catastali relativi agli immobili oggetto della dichiarazione di successione devono essere acquisiti d’ufficio dall’Agenzia delle Entrate, sicché i contribuenti non sono più tenuti ad allegare alla dichiarazione di successione gli “estratti catastali”, come richiesto dall’art. 30 del DLgs. 346/90. Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Immobili, NORMATIVA, Successioni | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Artigiani ed esercenti attività commerciali: aliquote IVS 2013

imgresCon Circolare 8 febbraio 2013, n. 24, l’INPS ha diramato le aliquote contributive dovute da artigiani ed esercenti attività commerciali per il 2013. Nello specifico, si prevede che:

  • le aliquote per il finanziamento delle gestioni pensionistiche per il 2013 sono pari al 21,75% per gli artigiani e al 21,84% per i commercianti; Continua a leggere
Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Inps | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Il terreno incolto e abbandonato paga l’Imu

incoltoSecondo l’Ifel (Istituto per la finanza e l’economia locale) i terreni incolti, in quanto non qualificabili come “agricoli”, né come “fabbricabili”, sono imponibili ai fini IMU, e le esenzioni riservate ai terreni agricoli non sono ad essi applicabili.

Con Nota 3 gennaio 2013 la Fondazione istituita dall’ANCI ha rilevato infatti che tutti i benefici previsti dalla Legge per i terreni sono invariabilmente riferiti in modo espresso ed inequivoco alla fattispecie “terreni agricoli”.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Immobili, Imu | Lascia un commento

Le pertinenze ai fini Imu

Per pertinenza dell’abitazione principale si intendono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2 – C/6 e C/7 nella misura massima di una unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate anche se iscritte in catasto unitamente all’unita ad uso abitativo.

Dal 2012 i contribuenti potranno quindi computare le agevolazioni Imu previste per le abitazioni principali solo se  le pertinenze rientrano in determinate categorie catastali, nonchè in numero limitato.

Si faccia attenzione che la norma non prevede la possibilità di computare tre pertinenze tra quelle indicate ma esattamente una per ciascuna delle categorie catastali: questo sta a significare che se il contribuente ha un C/2 un C/6 e un C/7 avrà la possibilità di considerarle tutte e tre pertinenze;

Al contrario se possiede tre C/6, solo uno di questi sarà considerato pertinenza mentre gli altri due saranno trattati con aliquota ordinaria.

Nel caso di più immobili nella stessa categoria catastale la circolare dell’Agenzia delle Entrate n° 3/DF del 2012, permette al contribuente di scegliere quale considerare pertinenza la quale normalmente sarà quella con la rendita maggiore.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicato in Immobili | Contrassegnato , , | Lascia un commento