Il neo amministratore è responsabile per il mancato versamento IVA pregressa: Cassazione

 AmministratoreCon Sentenza 25 settembre 2014, n. 39437, la Corte di Cassazione ha chiarito che il neo amministratore è responsabile dell’IVA non versata risultante dalla dichiarazione presentata precedentemente all’assunzione della carica.

Secondo la Suprema Corte, infatti, l’assunzione della carica di amministratore comporta una minima verifica della contabilità, dei bilanci e delle ultime dichiarazioni dei redditi; ove ciò non avvenga, colui che subentra nelle quote e assume la carica si espone volontariamente a tutte le conseguenze che possono derivare da pregresse inadempienze.

Print Friendly, PDF & Email
Questa voce è stata pubblicata in Fallimento, Iva, Sanzioni e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *